lunedì 16 maggio 2016

Le chicche: smalti e levasmalto

Buongiorno a tutti!

Come vi avevo già anticipato, voglio portare avanti una rubrica periodica, chiamata Le chicche, per condividere con voi piccoli trucchi per la bellezza del corpo.

Nell'ultimo post vi avevo parlato della cura delle unghie. Oggi voglio approfondirlo parlando della bellezza delle unghie stesse.

Oggi come oggi è difficile trovare una donna che sia senza smalto, o che non abbia unghie rifatte (semi permanente, gel o quant'altro), quindi ho pensato di darvi delle dritte proprio a riguardo.


Lo smalto
Vi piace avere unghie curate e amate utilizzare lo smalto per dare un tocco di colore in più, ma avete unghie fragili e dovreste farne a meno?
Purtroppo lo smalto è una sorta di vernice chimica che va a indebolire l'unghia, limitandone la naturale traspirazione, ma oggi come oggi alcune case di cosmesi, hanno puntato su uno smalto più attento anche alla salute dell'unghia.
Marche come Kiko ed Essence sono economici e hanno l'INCI buono, ma DATE SEMPRE UN'OCCHIATA ALL'INCI DELLO SMALTO, Perché PUò CAMBIARE DA PRODOTTO A PRODOTTO.
Una marca biologica è invece Benecos, anch'essa economica e assolutamente priva di ingredienti dannosi.



Ma quali sono gli ingredienti da evitare negli smalti?
Cercate sempre di scegliere smalti e acetoni accuratamente, controllate l'INCI (solitamente presente sotto l'etichetta), ed fate in modo di evitare quelli che contengono FORMALDEHYDE, FORMALDEHYDE RESIN, TOSYLAMIDE (cessore di formaldeide), TOLUENE o BENZENE (contenuti nella benzina), PHTHALIC ANYDRIDE (usato per la realizzazione di coloranti, insetticidi, plastificanti, farmaci), CANFORA, DIBUTYL PHTHALATE.

Questi ingredienti provocano l'indebolimento delle unghie e l'eventuale rottura.
Il levasmalto
Fate attenzione anche al levasmalto che, oltre ad essere privo di FORMALDEHYDE, FORMALDEHYDE RESIN, TOLUENE o BENZENE, TOSYLAMIDE, DIBUTYL PHTHALATE, PHTHALIC ANYDRIDE, CANFORA, deve essere inoltre privo di ACETONE, (porta a  sfaldamento e fratture dell'unghia indebolendole), ETIL LATTATO, ETIL ACETATO (entrambi irritanti ed essiccanti).
Buoni levasmalto sono quelli di Essence (CON LIQUIDO ROSA PERCHé SENZA ACETONE) o di CIEN.

Trattamenti di ricostruzione unghie
Oggi come oggi, come vi dicevo prima, è quasi una moda avere unghie ben curate, con smalti colorati, addirittura fluorescenti, con decorazioni di nail art, o con allungamenti e ricostruzioni.
I trattamenti semipermanenti e gel, purtroppo, consistono dell'applicare sopra l'unghia, un prodotto chimico che non fa respirare l'unghia, e spesso questo prodotto deve essere asciugato nei fornetti che producono raggi UV.
Tutti questi processi indeboliscono l'unghia, provocando gravi danni a lungo andare.

Non sto di certo dicendo di mettere al bando queste pratiche (uso di smalti, ricostruzioni, gel, semipermanente....), voglio solo farvi capire che si può fare, consentendo però alle unghie dei periodi di "pausa" per permettere loro di respirare e di rinforzarsi (in questo caso è molto utile l'olio di limone di cui vi parlo qui.).

Con questa rubrica spero di avervi fatto chiarezza anche sui tipi di smalto o acetone da acquistare!
Se avete dubbi o domande, sarò lieta di rispondervi!
Alla prossima!
Sabrina

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...