martedì 8 marzo 2016

Conosciamo le proprietà della mimosa.

Buongiorno!
Oggi è la festa della donna, quindi, donne che state leggendo questo post, vi faccio i miei più sinceri auguri!

Oggi non voglio farvi vedere una mia creazione, ma voglio parlarvi delle proprietà della pianta che oggi vedrete molto sotto i vostri occhi (o almeno, ve lo auguro!): la mimosa!


La mimosa è una pianta della famiglia dell'acacia, di origini australiane, che si è ben adattata al clima europeo. Dal '900 è diventata il simbolo della giornata internazionale della donna, o più comunemente chiamata festa della donna

Nel passato, gli Indiani d'America ne regalavano un mazzetto per dichiarare il loro amore alla ragazza prescelta, in Inghilterra, le ragazze meno carine se ne appuntavano un rametto alle giacche o alle camicette per essere più femminili. Gli aborigeni australiani attribuivano alla pianta proprietà curative: nel caso di diarrea, malattie veneree, nausea e disturbi nervosi preparavano un decotto curativo con questa pianta.

Oggi come oggi, questa pianta è usata in medicina ed è indicata per le diete, o in caso di nausea, diarrea, malattie veneree: si può trarne beneficio bevendone il decotto (si, proprio come usavano gli aborigeni australiani!!)

La sua potenza medicamentosa sta infatti nei suoi oli essenziali che vengono estratti dai fiori grazie all'uso di solventi, e nella corteccia dei rami più giovani.

Ma passiamo ora alle sue proprietà:
  • ha proprietà antisettiche e astringenti
  • i suoi oli essenziali svolgono un'azione rilassante
  • inibisce lo sviluppo dei batteri patogeni
  • deterge e purifica la pelle riducendo la comparsa di pori dilatati (quindi adatto per la pelle grassa)
  • cura ansia, stress, tensione nervosa, quindi adatto per l'aromaterapia
  • stimola la rigenerazione cellulare e la riparazione delle lesioni
  • indicato per alleviare i problemi cutanei legati a persone costrette a letto (piaghe da decubito)

Questa pianta, ed in particolare i suoi estratti, sono molto indicati per pelli secche, aride e screpolate, che grazie alle proprietà lenitive e protettive della mimosa, ne godranno i benefici.

Come fare per trarne benefici? Non si trovano solamente i rametti da cui poter godere del profumo aromaterapico, o da cui poter ricavare un buon decotto (ma state attente che i fiori non siano trattati chimicamente,!!), in cosmesi esistono la cera di mimosa, l'acqua floreale di mimosa, oltre che gli estratti glicerici, gli oleoliti, l'assoluta e l'essenza di questa pianta. Ogni composto derivante da questa pianta, se non trattato chimicamente, ne porta i benefici.

Spero di aver scritto un post interessante. Fatemi sapere se volete scoprire le proprietà di altre piante, potrei fare una piccola rubrica settimanale!


Vi mando ad altri link che possono interessarvi:
Se volete seguirmi o contattarmi per qualsiasi richiesta vi lascio ai miei link:
facebook Auguriamo Blogspot,
su Pinterest Sabrina Mazzon Auguriamo,
su Instagram #auguriamosabry
su Twitter AuguriamoSabry!
mail: smazzon93@gmail.com

Alla prossima!
Sabrina



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...